TUMMYTOX blogs.

Come Stabilire Dei Limiti Dopo La Nascita Di Tuo Figlio

Dopo aver superato con successo tutte le sfide della gravidanza e aver dato alla luce tuo figlio, ora sei ufficialmente entrata nell'era del post parto.

Diventare una neo mamma porta con sé numerose difficoltà sia a livello fisico che psicologico, ma devi sapere che in questo periodo è fondamentale che non ti dimentichi di prenderti cura della tua salute mentale.

Andiamo ad esplorare insieme la magia del post parto. scopriamo come riuscire a superare alcuni ostacoli che potresti incontrare e come fare a porre dei limiti tra te e quello che ti circonda.

Setting boundaries after the birth of your baby

Cosa aspettarsi dopo essere diventata mamma

Ora che tu e il tuo bambino siete finalmente a casa, sani e salvi, la tua priorità numero uno dovrebbe essere il recupero.Ma si sa, noi donne non possiamo fare a meno di occuparci di un milione di cose alla volta.

Probabilmente la tua mente passa dal pensare all'allattamento, all'ora della nanna e al cambio dei pannolini, a fare considerazioni varie sullo stato della tua casa, con tutti quei piatti da lavare e i pasti da portare in tavola. Ovviamente, il tutto facendo imn modo di mantenere il tuo bimbo sereno e tranquillo.

Ma lascia che ti dia un consiglio: evita di pensare troppo e fai un bel respiro profondo.

Quello che è certo è che stai facendo tutto ciò che è in tuo potere, e fino a ora hai fatto un lavoro straordinario! Questo non è il momento di riorganizzare la casa o di fare a gara a chi ha la cucina più pulita, ma piuttosto è ora di fare conoscenza con tuo figlio econte stessa nel tuo nuovo ruolo di mamma.

Le prime settimane e i primi mesi post parto, sono momenti solo per i genitori e il bambino. Nessun altro, a meno che tu non lo desideri.

Questa è una delle fasi più importanti della vita di tuo figlio, tutto ciò di cui ha bisogno è della tua attenzione. Questo è il primo confine che i nuovi genitori dovrebbero impostare.

Quando ti sentirai pronta per le visite, sarai tu a dirlo. E non esiste una tempistica giusta, che siano 3 mesi dopo il parto o 6 mesi dopo il parto. È importante che tu ti senta a tuo agio e pronta per quelle visite. Non metterti fretta.

Il tuo corpo ha appena subito cambiamenti importanti nel corso dei 9 mesi di gravidanza, susseguiti dal parto e dalla cura costante che devi dare al tuo bambino. Non c'è da stupirsi se ormoni ed emozioni sono completamente scombussolati! Ecco perché il post parto è un momento per sentirti a tuo agio nel tuo nuovo ruolo e prenderti cura di te stessa così come del bambino.

Il lavoro di squadra rende tutto possibile

Ci sono volute due persone per portarti dove sei ora, ovvero, essere una mamma. La visto che la genitorialità non è un lavoro per una sola persona, il miglior modo per affrontarla che entrambi i genitori siano presenti con il corpo e con la mente.

Anche se senza ombra di dubbio è una bella sfida, diventare genitori rappresenta l'inizio di un nuovo e bellissimo viaggio per entrambi.

Perciò, cerca di coinvolgere il tuo partner nelle attività quotidiane e nella cura del bambino.

Puoi iniziare già durante la gravidanza esprimendo ituoi sentimenti e le tue sensazioni, lasciandoche l'altro tocchi il tuo pancione e condividendo il momento magico di quando il piccolo inizia a dare i calci. Rendi gli appuntamenti dal medico un'attività condivisa e osservate insieme come cresce il vostro bambino.

Dopo il parto, lascia che il tuo partner si prenda cura di te. Concediti del tempo per riposare e lascia che il tuo partner cambi i pannolini, calmi i pianti e dia da mangiare al piccolo. La genitorialità è una responsabilità condivisa, non solo delle mamme!

Includere il tuo partner nella cura del bambino alleggerisce il carico che è maggiormente posto sulla mamma e rafforza il vostro legame familiare. La famiglia dovrebbe sempre venire al primo posto.

Sintomi psicologici del post parto e come superarli

Il periodo post parto può durare fino a 6 mesi e talvolta anche fino a un anno. Alcuni cambiamenti fisici richiedono giorni o settimane per guarire, ma i sintomi psicologici potrebbero richiedere ancora più tempo, talvolta anche alcuni mesi.

Se desideri leggere di più sul recupero post parto incentrato sui cambiamenti fisici, ti invitiamo a leggere QUESTO articolo.

Diventare madre può scatenare una gamma di nuove emozioni, dalla pura gioia e felicità alla paura e all'ansia post parto. E alcune mamme arrivano a soffrire persino della temuta depressione post parto.

Ma ecco alcuni sintomi psicologici che potresti incontrare nella tua nuova vita da mamma:

  • Confusione e smarrimento
  • Pensieri ossessivi nei riguardi del tuo bambino
  • Sbalzi d'umore
  • Problemi legati al sonno
  • Iperattività ma allo stesso tempo tristezza
  • Ansia post parto
  • Crisi di pianto e sentirsi travolta dagli eventi

Molte neo mamme iniziano a sentirsi tristi nei primi due o tre giorni dopo il parto. Questa sensazione è chiamata baby blues(una forma di depressione transitoria), e la si può riconoscere dagli sbalzi d'umore, salla difficoltà a dormire, dalle crisi di pianto e dalla comparsa dell'ansia post parto. Questi sintomi possono durare fino a due settimane, quindi tieni duro e fai in modo di superarli. Ce la puoi fare.

Ma se questi sintomi diventano più gravi e/o durano più di due settimane, potrebbe trattarsi di depressione post parto, che può iniziare già durante la gravidanza. Attenzione, non è una debolezza, un difetto o un segno che stai facendo qualcosa di sbagliato. Molte mamme ci passano, e la cosa migliore che puoi fare è confidarti con il tuo partner, chiamare il medico e prenderti cura della tua salute con il loro aiuto.

Come puoi rendere più facile il tuo percorso verso un migliore benessere mentale?

  • Parla con qualcuno di cui ti fidi
  • Fai del riposo una priorità
  • Cerca di mangiare sano e trova il tempo per fare esercizio
  • Partecipa a un gruppo di supporto per nuovi genitori

Impostare i confini e prenderti cura della tua salute mentale non significa tagliarti fuori dal mondo con il tuo bambino. Significa creare un nido amorevole, nutriente e pacifico per te e la tua famiglia.

Anche se so quanto possa essere difficile mettere dei confini quando si tratta dei propri cari, è davvero importante che tu lo faccia.

7 grandi confini per te e il tuo bambino

Il periodo post parto è riservato a te e al tuo bambino. Anche se potresti sentirti a disagio e sotto pressione all'idea di dover stabilire dei limiti con i tuoi amici e familiari, è bene farlo presto, addirittura prima del parto.

Stabilire questi confini è cruciale per il tuo benessere fisico e mentale, quindi non sentirti timida a riguardo. Tu sei la priorità.

Ecco alcuni ottimi esempi di limitazio9ni:

  • Non hai bisogno di visitatori; hai bisogno di supporto. Le visite frequenti possono mettere addosso molta pressione inutile, quindi durante le prime settimane dì ai tuoi cari di darti il tempo di riposare e di legare con il tuo bambino. Per mostrare il loro supporto, possono portare cibo, portare a spasso i tuoi animali domestici od offrirti un passaggio agli appuntamenti dal pediatra. Purtroppo, non tutti i visitatori sono uguali. Alcuni sono lì per aiutarti, ma altri si presentano perché vogliono soltanto vedere il bambino a tutti i costi. Ecco perché è perfettamente normale differenziare tra queste visite e tracciare la linea di demarcazione dove più ti senti a tuo agio.
  • Non hai bisogno di consigli o suggerimenti a meno che non sia tu a chiederli. È molto comune che madri e suocere interferiscano con le tue decisioni e il tuo stile di vita. Non lasciare che ti influenzino, e stabilisci i confini il prima possibile. Certo, ogni aiuto è bene accetto (quando ne hai bisogno) ma le lezioni di vita su come fare il tuo lavoro di mamma, anche no. Stabilire questo limite sarà molto utile, anche quando il tuo bambino crescerà e le persone inizieranno a criticare il tuo modo di crescerlo ed educarlo (e succederà!).
  • Baciare il bambino? No, grazie! Senza dubbio è difficilissimo resistere a quelle guance così carine e paffute, ma per il bene del tuo bambino, evita che le persone lo bacino,visto che il bacio può diffondere rapidamente infezioni. Lasciali per quando il loro sistema immunitario sarà abbastanza forte.
  • Pubblicare o non pubblicare? Se tu, la tua famiglia o i tuoi amici siete ossessionati dai post sui social, stabilisci alcune regole di base in merito alla condivisione delle foto. Probabilmente non vuoi che le immagini del tuo adorabile bambino circolino ovunque su Intenet, magari anche senza che tu ne sia al corrente. 
  • Accetta aiuto con le faccende domestiche, come pulire, cucinare, stirare e attività simili. Questo lascerà spazio per il tuo recupero fisico e mentale e per rafforzare il legame con il tuo bambino.
  • Fai sapere agli altri come ti senti riguardo al tuo spazio personale e alla tua privacy. Non tutti vogliono scattare foto e video del proprio bambino e inviarli a chiunque. Inoltre, non tutte le mamme si sentono a proprio agio nel mettere il loro bambino in grembo di altre persone. E va bene così! Fai solo quello che pensi sia giusto!
  • Trova il tempo per stare sola con te stessa. Trova il tempo solo per te stessa e fidati di lasciare il tuo partner con il bambino. Rilassati, fai un pisolino, concediti un bel bagno caldo e leggi un libro. Prendersi una pausa da questo nuovo lavoro a tempo pieno è molto utile per il tuo benessere mentale.

Per tutte le Super Mamme là fuori

Dopo aver annunciato che il tuo bambino è finalmente nato, il telefono del tuo partner probabilmente esploderà con auguri e domande sul tuo stato di salute.

In questo periodo, hai bisogno di tutto l'aiuto e l'amore che puoi ottenere per supportare il tuo recupero post-parto.

Durante la gravidanza hai dato priorità a seguire una corretta alimentazione, e per questo hai evitato molte cose (probabilmente ti manca davvero berti un buon bicchiere di vino e fare una bella cena a base di sushi) per supportare pienamente il tuo bambino in crescita.

Folato, calcio, ferro, vitamina C, omega 3 e molte altre sostanze nutritive sono essenziali quando il tuo bambino sta crescendo nella tua pancia. Ma anche ora che hai dato alla luce tuo figlio, non è arrivato ancora il momento di dire basta agli integratori.

D'altronde, il post parto richiede tutta la tua energia per guarire completamente dal parto stesso, a maggior ragione se hai deciso di allattare al seno. Ecco perché è importante continuare a integrare tutti questi nutrienti, anche quando il tuo bambino è al sicuro fuori dal tuo grembo.

Sappiamo che portare una nuova vita al mondo è una sfida costellata di fluttuazioni ormonali e richieste costanti di allattamento, per non parlare degli alti e bassi emotivi che devi affrontare giorno dopo giorno.

Ecco perché abbiamo formulato un multivitaminco post parto con ben 24 vitamine bioattive, minerali e DHA omega-3, e l'abbiamo chiamato Super Mom, proprio come te!

Una mamma che allatta ha esigenze uniche, anche in fatto di nutrizione. Ecco perché Super Mom è formulato per colmare le lacune nutrizionali e supportare il tuo recupero post parto.

Ti chiedi cosa contiene per renderlo così super?

  • Tutte le vitamine bioattive necessarie: beta-carotene, C, E, D3, K2, B1, B2, B3, B5, B6, B12, biotina, folato.
  • Minerali necessari: calcio, magnesio, ferro, zinco, selenio, iodio, rame, manganese, cromo.
  • DHA omega-3 vegano in dosi ottimali per supportare te e il tuo bambino.
  • Estratto di origano per supportare la tua salute, i tuoi seni e la funzione delle tue ghiandole lattifere.

Tu prenditi cura del tuo bambino; lascia che Super Mom si prenda cura di te.

Fonti:

Romano M, Cacciatore A, Giordano R, La Rosa B. Postpartum period: three distinct but continuous phases. J Prenat Med. 2010 Apr;4(2):22-5. PMID: 22439056; PMCID: PMC3279173.

Raising Children Network. “0-1 Month: Newborn Development,” February 21, 2023. https://raisingchildren.net.au/newborns/development/development-tracker/0-1-month

Mayo Clinic. “Postpartum Depression - Symptoms and Causes - Mayo Clinic,” November 24, 2022. https://www.mayoclinic.org/diseases-conditions/postpartum-depression/symptoms-causes/syc-20376617.

Prodotti per te